venerdì 24 gennaio 2020

Sei

Sei la poesia che non ho mai scritto
le parole che non ho mai detto
Sei il pensiero di ogni giorno
il sorriso in ogni ricordo
Sei follia anche nel dolore
la stretta in fondo al cuore
La paura del buio tu sei
quella notte di Dicembre che scordare vorrei
Sei nel pianto di mia madre
nella malinconia di certe sere
Sei una lacrima che scende sul mio viso
nel ricordo di un momento condiviso
il verde dei tuoi occhi la speranza
della tua pelle chiara la mancanza
Sei il nodo alla gola mentre sto scrivendo
e il magone di quella canzone che stavi ascoltando
Sei la sorella che non ho avuto mai
e la zia più bella per sempre sarai
Sei l’abbraccio che ora vorrei
Sei il tuo desiderio di amore
la voce che mai scordare potrei
Sei la rabbia più triste ad ogni risveglio
quella notte maledetta che ti ha portata via
del profondo del cuore sei il mio taglio
Delle notti...il sogno più bello che ci sia.
 
 
*21/12/2019

Lettera

A te racconto i miei giorni,
giorni pieni di vita, di movimento.
Giorni impegnati, ma giorni in cui ogni gesto,
ogni singolo pensiero termina sempre nello stesso posto,
lì dove i pensieri diventano tumulto e fanno soffrire,
pensieri che vorrei scacciare.
Ma come puoi cancellare, anche solo per un istante,
il sogno più grande dal cuore di una bimba ormai donna
che non desidera altro che dare amore?
Quella piccola donna ha sempre trasformato le sue emozioni in rime e strofe a non finire
ma non ha mai avuto il coraggio di scrivere il suo più grande sogno 
che,almeno per ora, è la sua più grande delusione.
Si, perché per scrivere occorre coraggio,
il coraggio di far scivolare il dolore del cuore nell’inchiostro di una penna
su questa pagina bianca ormai colma di lacrime.
Fa male vedere tutti quelli che realizzano il tuo sogno nella loro vita,
fa male non essere capita, fa male quando vogliono minimizzare la tua ansia,
fa male non averti.
Ancora non ci sei ma sei già la mia essenza, i miei pensieri,
i miei sorrisi sognando e il mio sconforto piangendo.
Un giorno arriverai e sarà quel giorno che rileggerò queste righe
ma sorridendo e stringendoti tra le braccia, 
perché un giorno non sarai più un semplice sogno nel cuore ma la mia realtà.
Un giorno mi farai gridare di gioia, un altro giorno mi farai preoccupare,
un altro ancora emozionare, un giorno...ci sarai!
 
 
*25/06/2019

Tu sei vita (a mio marito)

Sei vita e respiro
vita e tutti i colori più belli
sei il suono delle onde del mare
l'odore di salsedine la mattina
la gioia che provo cantando
i miei occhi lucidi sognando
sei la commozione al pianto di un neonato
il sorriso del bimbo più bello al mondo
la dolcezza di un raggio di sole che muore sul mare
il profumo di una torta dal forno
la preghiera più profonda in notti insonni
sei la dolce nota dei miei anni
tu sei la vita mia!



*02/02/2017

Il mare

Il mio sguardo si posa sull'idea d'infinito
del profumo di salsedine la magia
ogni pensiero è di colpo svanito
il suono dei bimbi che ridono è dolce follia
alzi lo sguardo e del sole un bagliore
la pelle arrossata
il cielo immenso di un azzurro colore
la faccia bagnata
la riva baciata da un'onda instancabile
l'amore sempre mi è accanto
il mare è una distesa impeccabile
sotto ad esso il vero incanto.



*29/08/2017

Tutto si spegne

Mia la speranza che quivi muore
non mi rassegno al fatto che tu non sarai più,
con te morirà il mio cuore..
troppa impotenza dinanzi al letto ove sei tu..
le mie mani sfiorano il tuo viso
meravigliosi ricordi invadono la mia testa
con te sono stata in paradiso
e tra poco cosa ne resta?
Ti osservo dormire incosciente
la tua malattia non risparmia niente
mi stringe un nodo nella gola
singhiozzi ostacolano il mio respiro
una vita passata ad amarci
e adesso mi lasci sola…
le tue palpebre stanno per aprirsi
il mio cuore palpita
le labbra tremano,
i tuoi occhi leggono i miei
sulle tue labbra un dolce bacio..
le nostre mani si fondono
la speranza appassisce
amore non lasciarmi..
una lacrima, un tuo sospiro
e tutto si spegne…



*2008

Una goccia di poesia

Gli occhi rimangono aperti
in quelle notti insonni trascorse a pensare
la mente è piena di idee,
la fantasia prende il sopravvento
la tua mano comincia a scrivere
la poesia racconta molto di te
qualcosa che spesso finisce in un cestino
un foglio stracciato
conteneva qualcosa che hai paura di raccontare
parole ti opprimono,
le vorresti gridare
ma il timore ha la meglio
frasi che non vuoi mostrare
emozioni stai celando,
sentimenti che tieni per te
pensi di essere l’unica a provarli
e quando, finalmente, sveli qualcosa
scopri di non essere la sola,
ti accorgi che esistono persone pronte a capirti
persone che cominci ad amare, che vuoi sorprendere
ed ecco che i tuoi pensieri rimangono integri su quella carta
colma di parole che non vorresti pronunciare
ma che non riesci a nascondere..
è così che un semplice foglio
diventa parte della tua vita,
rivela i battiti del tuo cuore
ora, chiudi gli occhi, e riesci a dormire
la notte aveva sete di una pagina di te,
una goccia di poesia.



05/01/2010

Il sogno lontano

Il vento scuote i suoi capelli mossi
chiude gli occhi e inizia a pensare
non vede strade e semafori rossi
ma la libertà sta per sognare..
seduta a guardare un campo di grano
vi corre a braccia aperte
prova un piacere strano
pronte per lei vecchie scoperte
sente di poter essere libera
di scegliere e sbagliare
si sente una persona più vera
capace di vivere e amare,
la brezza sfiora il suo viso
respira aria pura
sente di essere in un paradiso
di se stessa non è ancora sicura
si stende a osservare il cielo
ad occhi aperti le sembra di sognare
azzurro, immenso, di tristezza si crea un velo
capisce di non potersi mai liberare
quel luogo è pura fantasia,
una realtà troppo lontana
la notte, l’ha portata via
un brivido lungo la schiena
quel mondo ideale sta abbandonando
nel buio della notte si sta per svegliare
nel suo letto, quasi piangendo,
si gira e ricomincia a sognare..



15/10/2009

Sei

Sei la poesia che non ho mai scritto le parole che non ho mai detto Sei il pensiero di ogni giorno il sorriso in ogni ricordo Sei f...